Domanda assegni famigliari: tutto ciò che c’è da sapere

La domanda per gli assegni famigliari può interessare tutti coloro che abbiano il diritto di ottenere questo sostegno da parte dello Stato. Ovviamente, come accade per tutta un’altra serie di contributi, è necessario conoscere sia quelle che sono le caratteristiche per ottenere l’assegno, sia le procedure che si devono seguire per ricevere la contribuzione, in modo che la domanda di assegni famigliari vada a buon fine.

Domanda-assegni.famigliari

Chi può fare domanda di assegni famigliari

La domanda di assegni famigliari riguarda tutte le famiglie dei lavoratori dipendenti e dei pensionati. I nuclei famigliari devono essere composti da una o più persone con un reddito inferiore rispetto al limite imposto dalla legge.

Quindi, la domanda di assegno familiare può essere presentata da:

  • dipendenti del settore privato
  • lavoratori agricoli dipendenti
  • lavoratori domestici
  • lavoratori iscritti alla gestione separata
  • pensionati da lavoro dipendente

Quanto consente di avere la domanda di assegni famigliari

La domanda di assegni famigliari dà diritto ad ottenere una prestazione assistenziale. La misura di questa prestazione viene calcolata in base ad alcuni criteri:

  • tipologia del nucleo famigliare
  • numero di componenti della famiglia
  • reddito complessivo del nucleo

L’importo dell’assegno per il nucleo famigliare viene pubblicato annualmente dall’Inps con delle tabelle che hanno validità dal primo luglio di ogni anno sino al 30 giugno dell’anno seguente.

A chi rivolgere la domanda di assegni famigliari?

Con rinnovo annuale, la domanda di assegni famigliari dev’essere presentata al:

  • datore di lavoro: nel caso in cui il richiedente sia un lavoratore dipendente deve utilizzare un modulo apposito da consegnare al datore di lavoro. E’ lui a presentare la domanda all’Inps
  • direttamente all’Inps : nel caso in cui il richiedente sia addetto a servizi domestici, sia un operaio agricolo o un lavoratore iscritto alla gestione separata, oppure quando il richiedente ha diritto all’assegno sulla base di altre prestazioni previdenziali.

Domanda-assegni-famigliari2

Quando presentare la domanda assegni familiari 2019

Un altro elemento importante per la domanda di assegni famigliari è anche il tempismo. Infatti, ci si potrebbe chiedere entro quando è possibile presentare la domanda assegni familiari 2019.

La domanda dovrà essere presentata, sempre seguendo uno dei canali descritti, entro il 30 giugno di ogni anno, in modo da consentire quella che sarà l’elaborazione della domanda stessa e l’assegnazione dei contributi dovuti.

Nel caso in cui vi sia una variazione del reddito oppure un cambiamento del nucleo familiare, durante l’anno di validità della richiesta degli assegni, bisognerà comunicarla al proprio datore di lavoro, entro 30 giorni.

Domanda-assegni-famigliari1

Esempi di soggetti che possono presentare la domanda di assegni famigliari

Si può fare domanda di assegni famigliari e avere diritto alla contribuzione nel caso in cui si abbia:

  • coniuge a carico
  • figlio di età inferiore ai 18 anni, anche se non convivente
  • figlio maggiorenne inabile, purché non coniugato
  • figlio studente o apprendista, di età superiore ai 18 anni ed inferiore ai 21, che faccia parte di un nucleo numeroso

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *