Guida agli assegni INPS per la disabilità

Tutti gli assegni e le prestazioni economiche, che l’INPS eroga ogni anno alle persone con disabilità, vengono confermate per tutto il 2019. Nonostante gli assegni in questione siano sempre gli stessi, spesso c’è comunque abbastanza confusione riguardo la tipologia di prestazioni economiche riservate alle persone disabili: parliamo, ad esempio, dell’assegno di accompagnamento, oppure, della pensione di invalidità. Vediamo, quindi, alcuni concetti base su tale argomento e tutti gli assegni INPS previsti, ad oggi, per i disabili.

Assegni-inps

Assegni INPS: requisito essenziale per accedere alle agevolazioni INPS

Prima di elencare tutti i vari tipi di assegni INPS rivolti ai disabili, è necessario sapere che, per poter accedere a qualunque di queste agevolazioni, bisogna effettuare una visita presso una delle commissioni territoriali.
Tale visita dev’essere, inoltre, rinnovata di anno in anno.

Questo è un requisito essenziale per ogni domanda che viene presentata all’INPS che riguardano la disabilità.

Assegno mensile di assistenza per invalidità civile 

L’assegno mensile di assistenza per invalidità civile è una prestazione economica che viene rivolta a quei soggetti che abbiano un’età compresa fra i 18 ed i 67 anni (nel 2019) e che siano invalidi parziali.

L’invalidità parziale viene conferita con la visita di controllo che accerta l’esistenza di una invalidità compresa fra il 74% ed il 99%.

L’importo è di 285,66 euro per il 2019, corrisposto per tredici mensilità.

Per poter ottenere l’assegno mensile di assistenza per invalidità civile bisogna avere, nel 2018, un limite di reddito personale annuo di 4.906,72 euro.

Assegni INPS: indennità di accompagnamento

Si parla di indennità di accompagnamento per riferirsi a quell’assegno che spetta agli invalidi civili ai quali viene riconosciuta un invalidità del 100%.

Non ci sono limiti d’età o di reddito per avere accesso all’indennità di accompagnamento, bisogna solo risiedere in Italia.

Quest’assegno viene riconosciuto a tutti i soggetti invalidi totali o mutilati che non possono spostarsi, se non in presenza di un accompagnatore.

L’importo della indennità di accompagnamento, per il 2019, è di 517,84 euro al mese, e vengono erogati per 12 mesi.

Assegni-inps

Pensione di invalidità civile 100%

La pensione di invalidità civile al 100% consiste in una pensione erogata a soggetti che abbiano determinate malattie.

Le malattie in questione sono quelle che: non consentono al soggetto alcun tipo di attività lavorativa. Parliamo, quindi, di una malattia o di una patologia invalidante.

La pensione è di 285,66 euro, per l’anno 2019, corrisposta in 13 mensilità. Il limite di reddito annuo previsto, per il 2018, è di 16.814,34 euro.

Indennità mensile per minorenni 

Tra gli assegni INPS troviamo l’indennità mensile per minorenni. Questi assegni INPS sono rivolti ai minori di 18 anni con difficoltà persistenti nello svolgere compiti e funzioni dell’età, oppure, ipoacusici.

In questi casi l’INPS eroga un importo di 285,66 euro al mese per 12 mesi per tutta la durata della frequenza scolastica.

Assegni-INPS-invalidità

Esenzione ticket per invalidi civili 

Gli invalidi civili hanno, inoltre, il diritto di accedere a delle particolari agevolazioni come, per esempio, l’esenzione al pagamento del ticket sanitario per le prestazioni del SSN.

Possono accedere a questa esenzione gli invalidi civili:

  • con più di 65 anni e con menomazione superiore al 66,6%
  • che percepiscono l’indennità di accompagnamento
  • con riduzione della capacità lavorativa sopra i due terzi
  • sordi dalla nascita o diventati tali prima di apprendere la lingua
  • ciechi totali o con residuo di un decimo in entrambi gli occhi
  • invalidi di guerra, invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa superiore a due terzi, invalidi per servizio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *