Cosa è una fraschetta?

Il termine ‘fraschetta‘ per chi non è romano potrebbe non avere alcun significato particolare, ma chi è del luogo sa perfettamente a cosa si riferisce. Infatti, con Fraschetta si indicano quei ristoranti, anzi quelle osterie fuoriporta tipiche romane dove si possono gustare quanto di più buono possa offrire la cucina casereccia.

Le fraschette si riferiscono ad un luogo ben preciso, in questo caso stiamo parlando dei Castelli Romani e sono celebri per un vino detto dei castelli e per la gustosissima porchetta. Scopriamo di più sulle fraschette.

fraschetta

Storia delle fraschette

La storia delle fraschette affonda le radici in tempi lontani, addirittura nel Medioevo. Il termine fraschetta trae origine da “frasca”, termine che in epoca medioevale si usava per indicare le capanne fatte dai boscaioli con rami e foglie e dove si riparavano durante le intemperie. I

nizialmente le fraschette esponevano all’esterno delle frasche colme di foglie per far sapere ai viandanti che l’annata era stata prosperosa e che avrebbero trovato del buon vino all’interno. Tutto questo avveniva nei Castelli Romani, luogo dove la vitivinicoltura ha origini molto remote, tanto lontane che si fondono persino con la mitologia.

Le numerose leggende narrate sul vino del posto hanno infatti tutte come protagonista un Dio che dona la preziosa pianta all’uomo, mentre Saturno, scacciato dall’Olimpo dal padre Giove, si rifugia nei Castelli dove istruisce Giano sulla coltivazione della vite.

Fu Numa Pompilio a trovare la pianta e portarla a Roma insieme a un albero di fico e un ramoscello di olivo. Nel tempo le fraschette hanno cambiato il loro aspetto trasformandosi in suggestive osterie, ma hanno conservato alcuni elementi tipici come ad esempio arredi scarni, presenza di botti di vino e utensili per la vendemmia, qualche tralcio di vite e tavoli e sedie spesso composte da tavoli di legno e panche dove sedere tutti insieme.

Anche il cibo offerto dalle fraschette si è evoluto e se una volta era d’uso offrire pane e vino, oggi il menù è molto variegato e presenta bruschette, primi come bucatini all’amatriciana, rigatoni alla carbonara con sugo di selvaggina, salumi, formaggi e l’immancabile porchetta, il tutto accompagnato da buon vino.

Fraschette ad Ariccia

Celebri sono diventate nel tempo le fraschette di Ariccia, caratteristico e delizioso borgo che sulle osterie ha fondato la sua fortuna. Questi locali oggi sono molto frequentati da coloro che desiderano fare una gita fuori porta e concedersi qualche ora di relax in un luogo lontano dai rumori e in cui si respira un’atmosfera allegra e cordiale.

Ad oggi le Fraschette ad Ariccia sono diventate delle vere istituzioni e permettono ai clienti di consumare ottimi piatti in un clima popolare e familiare. Tantissimi i piatti proposti per far degustare ai clienti prodotti locali di ottima qualità, crudi e cotti, e vini tipici che soddisfano ogni esigenza.

Oltre al pranzo, le fraschette ad Ariccia propongono gustosi panini conditi con dell’ottima porchetta, oppure gustose salsicce di cinghiale con crosta croccante da leccarsi i baffi. In questo borgo sembra davvero di tornare indietro nel tempo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *