La storia di Carhartt WIP dal 1889 al 1994

Nel 1889, Hamilton Carhartt e 5 dipendenti iniziarono a lavorare in un polveroso vecchio attico nel cuore di Detroit e, con 4 macchine da cucire, gettarono le basi per una delle più grandi storie di successo del Sogno Americano.

Carhartt ha iniziato a produrre pantaloni e tute di cotone pesante destinata agli operai di Detroit. A quel tempo, Detroit era il centro industriale dell’America e c’era naturalmente molta richiesta di abbigliamento per il lavoro comodo e resistente.

L’etichetta “Union Made” accompagnata dal logo dell’anatra cucita all’interno di ogni capo Carhartt era una garanzia  e sinonimo di qualità e garantiva che erano stati prodotti con cura e qualità dalle mani di Carhartt. 

In breve tempo quasi tutti gli operai di Detroit vestivano una tuta o un paio di jeans Carhartt. Era diventata un icona al punto che per loro acquistare ed indossare un paio di Pantaloni o una tuta Carhartt significava anche sostenere una forza lavoro sindacalizzata che fosse trattata equamente e pagata bene, un ethos e un testamento che costruivano la reputazione del marchio stesso.

carhartt

1994 – Presente

Nel 1994, Edwin Faeh fondò il suo progetto “Work in Progress” e divenne il primo distributore di Carhartt in Europa. Fiutando l’occasione Carhartt permise a Edwin di produrre e distribuire abbigliamento con il suo marchio lasciando ampio spazio di manovra capendo il maggiore potenziale del mercato europeo non solo legato al mondo del lavoro ma che avrebbe permesso al marchio Carhartt di diffondersi anche come abbigliamento da indossare tutti i giorni; Questo ha permesso al marchio di raggiungere un pubblico molto ampio.

Presto furono prodotti colori e stili esclusivi per l’Europa. Con il distinto stile americano di Carhartt, i progetti WIP hanno attirato di più la sensibilità europea. Si è notato che l’etichetta veniva distribuita principalmente a negozi di skate e negozi indipendenti. Carhartt si è evoluto da un marchio All American in un vero e proprio punto di riferimento per lo street wear.

Gli anni ’90 hanno visto un aumento di interesse e popolarità per supportare l’arte di strada indipendente e la scena musicale. Mentre le sottoculture giovanili urbane decollavano, Carhartt WIP divenne il marchio di riferimento per i suoi esponenti. Avendo sponsorizzato la scena, i suoi progetti emergenti ed i suoi protagonisti  per anni,  Carhartt  aveva attuato un’ingegnosa strategia di marketing.

Carhartt WIP è riuscito a capire come investire in arte, in movimenti culturali musicali e su un pubblico di utenti Urban. Combinando il loro sostegno alla scena e la ricerca originale di Hamilton per abbigliamento di alta qualità e durevole, Carhartt WIP è diventato un punto di riferimento nel settore dell’abbigliamento Streetwer e da lavoro. Collaborazioni con progetti affini come Mahogani Music, Vans e Stussy hanno consolidato la loro relazione e reputazione all’interno della scena divenendo dei veri e proprio simboli di una rivoluzione nello street style. Carhartt è presente in molti negozi fisici ed in negozi on-line come shapestore.it dove nella sezione Carhartt è possibili acquistare gli ultimi articoli.

La tua guida rapida alla storia di Carhartt WIP

  • Fondato nel   1889   di   Hamilton Carhartt e 5 dipendenti.
  •  Carhartt ha iniziato a produrre tute e pantaloni da lavoro in cotone pesante per gli operai di Detroit.
  • Nel 1994 , Edwin Faeh fondò il suo progetto “Work in Progress” e divenne il primo distributore di Carhartt in Europa.
  • Combinando il loro successo sul mercato e la ricerca originale di Hamilton per abiti di alta qualità e resistenti gli  anni 90   hanno visto il marchio Carhartt WIP divernire un riferimento nello streetstyle.

Carhartt WIP  è un marchio che rimane fedele alle sue origini Street producendo felpe, t-shirt e giacche multiuso, tutte caratterizzate da un design semplice, funzionale e pulito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *