Dove soggiornare a Corfù, consigli utili

Corfù è una delle maggiori isole della Grecia, si trova nella parte Ionica, è meno “Greca” delle altre, la dominazione Veneziana ha lasciato un ricchissimo patrimonio culturale, castelli, palazzi, ricordano le nostre città.

Famosa per la sua movida, meta amata da turisti proveniente da tutto il mondo, molto frequentata dagli italiani, da Brindisi ci sono dei traghetti che la raggiungono in 7 ore.  Meta turistica adatta per chi ama il mare, la cultura, ed il divertimento.

Dove soggiornare a Corfù

L’ideale sarebbe soggiornare al centro dell’isola a Corfù Town che è il capoluogo dove si concentrano la maggior parte delle attività turistiche, ma oltre agli hotel è possibile affittare monolocali o appartamenti, molti sono di proprietà degli abitanti dell’isola che “sacrificano” le loro abitazioni per trasformarli in alloggi per turisti.

Con queste premesse non sarà difficile trovare alloggio a Corfù.

L’isola è divisa in tre zone che sono: lato orientale, zona nord e lato occidentale.

Corfù

Lato Orientale

Le spiagge non sono di sabbia ma di ciottoli, l’acqua è calda, il mare splendido la parte migliore è la Riviera di Barbati.

Kassiop la parte migliore dove soggiornare è la zona che va da Barbati a Kassiopi, il mare è cristallino il paese molto carino e ricco di ristorante negozietti. È un posto dove c’è pace, tranquillità, mare e per la sera ristorantini e bar.

Kalami è un paesino ideale per le famiglie è una zona meno affollata e c’è una buona scelta su dove dormire.

Dassia con la spiaggia ciottoli e ghiaia è attrezzata per gli sport acquatici.

Gouvia è un piccolo paese con una discreta vita notturna la spiaggia è di sabbia e ciottoli consigliato che non vuole spostarsi troppo la sera ma è disposto a girare di giorno per cercare spiaggia più bella

Ipsos è per i più giovani ha una discreta movida e si trova in un punto strategico per girare l’isola.

Zona nord

Si può alloggiare a Sidari dove le spiagge sono di sabbia e l’acqua molto bassa, adatta ai bambini.  Anche se il mare non è dei migliori. da non perdere Canal d’amour, delle rocce friabili che l’erosione del vento e del mare ha creato delle onde, creando un panorama mozzafiato. Il paese è ricco di locali e ristoranti, negozi souvenir ed è vita notturna movimentata.

Costa occidentale

Paleokastritsa è una cittadina con tanti negozi, locali e ristoranti. Ci sono diverse spiagge misto sabbia e ghiaia che si raggiungono a piedi è tra il mare più bello dell’isola è consigliabile per coppie e famiglie però è distante dal capoluogo di circa 20 km.

Cosa fare a Corfù

Corfù offre al turista una vacanza di relax sole e mare ma non solo grazie al patrimonio culturale presente nell’isola è possibile visitare dei luoghi interessanti tipo:

L’Achillion, la residenza a Corfù di Elisabetta d’Austria, conosciuta come principessa Sissi.

Paleopolis, il sito archeologico con le rovine dell’antica Corfù.

Monastero di Santa Eufemia, un teatro all’aperto che viene utilizzato, il Centro Congressi, il Palazzo Tito

Sarà interessante visitare i paesini  alcuni molto caratteristici.

Corfù e la vita notturna

E’ molto frequentata da giovani grazie alla sua rinomata vita notturna, la capitale della movida è Ipsos, bar disseminati ovunque, locali, discoteche, puoi trascorrere le serate chiacchierando con turisti provenienti da tutto il mondo, anche Corfù Town/Porto e Dassia hanno molte discoteche e discobar.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *