Costo passaggio di proprietà auto

Se siete in procinto di acquistare un auto od una moto usata, oltre al costo del bene in se dovete tener conto che ci sarà il costo per il passaggio di proprietà, obbligatorio per chi acquista e chi vende.

E’ un adempimento che serve per ufficializzare il passaggio di proprietà del mezzo.

L’iter da seguire

Se si acquista un veicolo tramite un concessionario sarà quest’ultimo a provvedere agli adempimenti necessari.

Nel caso di passaggio tra privati, una volta conclusa la trattativa e firmato il contratto, entro 60 giorni bisognerà far modificare il libretto di circolazione, riportando i dati del nuovo proprietario.

Lo si potrà fare recandosi ad una agenzia abilitata per le pratiche auto (autoscuola, Agenzia ACI o C.A.F.)  oppure rivolgersi direttamente al PRA (Pubblico Registro Automobilistico)

Per il costo del passaggio di proprietà dobbiamo considerare una parte di costi fissi, che sono marche da bollo e diritti vari ed una parte di costi variabili   l’I.P.T. (Imposta Provinciale di Trascrizione), che cambia a secondo dei kW e della regione di appartenenza del mezzo, queste due variabili faranno oscillare il prezzo del passaggio di proprietà, pertanto non è possibile fare una stima certa.

passaggio di proprietà auto

Costo passaggio proprietà auto

I costi da affrontare per il passaggio di proprietà delle auto sono i seguenti:

Costi fissi

  • Marca da bollo da 16€ da portare con se al momento dell’autentica della firma;
  • Emolumenti ACI da 27€;
  • Imposta di bollo per la registrazione al PRA di 32€ se si usa il Certificato di Proprieta, 48€ nel caso si si è sprovvisti del foglio complementare;
  • 10,20€, più il costo del bollettino postale, per i diritti DT della Motorizzazione;
  • 16,00€, più il costo del bollettino postale, per l’imposta di bollo per aggiornare la Carta di Circolazione

Costi variabili

  • l’Imposta Provinciale di Trascrizione il cui importo varia a seconda dei kw dell’auto e della provincia di residenza dell’acquirente;

Passaggio di proprietà dei motoveicoli

I costi per il passaggio di proprietà delle moto con cilindrata superiore a 50 cc ha gli stessi costi fissi delle auto, il costo del passaggio di proprietà moto è “standard” e non dipende dalla cilindrata.

Ciclomotori

Al contrario di una moto, un 50 cc non è registrato al P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico) non è previsto un Certificato di Proprietà. Tuttavia, con l’introduzione della targa a sei numeri, il cinquantino è stato dotato di Certificato di Circolazione che riporta i dati del proprietario.

In caso di vendita va presentato alla motorizzazione  una domanda con cui chiede la “Sospensione del Ciclomotore per successivo passaggio di proprietà”, La targa  rimane al precedente proprietario, ma deve essere sospesa per il periodo in cui non è associata ad un veicolo.

In conclusione

Se vi rivolgete a delle agenzia oltre al costo del passaggio di proprietà dovete aggiungere quello del compenso di chi si sta occupando della pratica, se si vuole risparmiare e si ha del tempo libero, la soluzione migliore è quella di andare di persona al PRA, i costi saranno nettamente inferiori.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *