La Grecia che non ti aspetti

La Grecia è una meta ambita per le vacanze estive, ha un grande patrimonio culturale 18 siti Patrimonio dell’Unesco. Formata da migliaia di isolette che attraggono turisti da tutto il mondo, soprattutto quelli che amano il mare.

Ma che cazzo tutti quelli che ritornano dalla Grecia sono stati sopra un’isola deserta, tipo c’ho presente due chilometri di spiaggia vuota col capanno e i pescatori, ma contando tutti quelli che mi dicono sta cosa io mi chiedo quante cazzo d’isolacce deve averci questa merda d’una Grecia” Cantava Bisio nella sua “Rapput” degli anni novanta.

 Ma quanti isolotti ha la Grecia?

Tantissimi, Milos è una di queste, fa parte dell’arcipelago Cicladi, un’isola di origine vulcaniche. Soprannominata l’isola a colori per la varietà delle sue spiagge, dalla sabbia bianca a quella nera, dai sassolini alla spiaggia di frammenti di conchiglie.

Oltre che per il mare l’isola è ricca di cultura, qua fu ritrovata la “Venere di Milo”, c’è un anfiteatro greco ed un museo, che potrete visitare durante il vostro soggiorno.

Nell’isola di Milos c’è la Grecia che non ti aspetti, in questa isola la tranquillità regna sovrana, qui il tempo sembra essersi fermato, è un’isola di origine vulcanica ed offre un paesaggio straordinario, un’esperienza unica, nello stesso posto troverai: montagne, coste rocciose che dove si aprono baie ed insenature, ci sono villaggi sulle rocce, chiese ortodosse, e favolose spiagge.

Grecia

Milos spiagge

La particolarità di quest’isola è quella di avere delle spiagge una diversa dall’altra, basterà affittare uno scooter per poter girare in tranquillità e visitarle ad una ad una, tra le più belle ci sono:

  • Provatas con una finissima sabbia dorata, l’acqua è molto bassa adatta per chi ha bambini, si possono fare lunghe passeggiate in acqua in un mare limpido e trasparente. Sulla baia ci sono delle taverne che all’ora di pranzo diffondono nell’aria profumi invitanti di carne e pesce grigliato;
  • Sarakiniko ha un paesaggio lunare, fatto da rocce bianche di perlite una roccia di origine vulcanica, la scogliera è di un bianco abbagliante che contrasta con il blu del mare, creando un vero spettacolo della natura;
  •  Paleochori si trova sulla costa sud dell’isola è una spiaggia dove le acque sono riscaldate da sorgenti        marini, la spiaggia è molto particolare è fatta di piccoli sassolini bianchi che sembrano confetti.
  • Firiplaka E’ una lunga spiaggia di sabbia bianca dentro e fuori dall’acqua, mare trasparente, le sue meravigliose scogliere fatte di rocce di vario colore, con riflessi bianchi, rossi e viola, la proteggono dai venti. E’ una delle più affollate per la sua straordinaria bellezza, ma vale la pena andarci.

Isola di milos come arrivare?

Arrivare all’isola di Milos è uguale come per tutte isole senza aeroporto internazionale, difficoltoso ma non impossibile.

Dall’Italia non ci sono molti voli diretti, si può optare per Atene, o per Santorini.

Se atterrate ad Atene:

Dal porto Pireo potete prendere il traghetto Zante Ferries, molto economico ma lento, impiega quasi sette ore.

I locali usano Aegean Speed Lines con i suoi SpeedRunner.

Il viaggio dura quasi cinque ore, costa circa 100 euro a persona a/r,

Terza opzione è la Seajet, la più veloce, ma anche la più costosa.

Da Santorini c’è Seajet con il Seajet 2 o Superjet. I costi per per due ore scarsi di traversata quasi 60 euro a tratta per persona, alternativa a costi economici, a traversata più lunga con Zante Ferries.

Potete provare con dei voli interni a seconda della stagione può anche essere economico.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *