FREELANCE: LAVORARE CON IL WEB

Siamo nel bel mezzo di una rivoluzione in campo lavorativo. Sono ormai 10 anni che la crisi economica ci ha investito ed è indubbio che i ruoli nelle aziende si stanno modificando, le macchine sostituiscono il lavoro manuale, il lavoro viene decentrato in altre zone territoriali, alcune aziende chiudono e Start Up nascono. Il lavoro a tempo indeterminato è sempre più un miraggio, le persone devono ingegnarsi, tirarsi su le maniche, avere un’idea geniale e riproporsi in ambito lavorativo.

IL MONDO DEL LAVORO OGGI

Sembra che nel tempo si stiano delineando 2 tendenze:

  • Lo sviluppo di aziende agricole verso la produzione di prodotti sani e biologici nel rispetto della natura e verso un consumo più consapevole;
  • Lo sviluppo del lavoro on line, da freelance, con un semplice PC e una connessione internet.

IL WEB A PORTATA DI TUTTI

Ormai tutti navighiamo in internet, abbiamo uno smartphone e siamo per molto tempo della nostra giornata sul web. C’è poi chi è su internet solo per diletto e chi lo fa per lavoro. Sta di fatto che sul web girano una marea di informazioni gratuite al quale tutti possono attingere. E qualsiasi cosa tu voglia imparare a fare, puoi cercare sul web e trovare una risposta. Il web è sempre più luogo di studio e di apprendimento. Si trovano corsi validi gratuiti e a pagamento per apprendere o affinare le proprie capacità. Puoi selezionare i corsi migliori, grazie ai commenti che trovi sul web.

Per chi ha voglia di inventarsi nuovamente, le possibilità sono molteplici. A seconda della propria passione o dei propri interessi è possibile strutturare la propria attività, sia che questa sia off line oppure on line. Ricercare, approfondire, curiosare per imparare, crescere, progettare il proprio futuro in autonomia, creando la propria figura professionale partendo da noi stessi e non da un titolo di studio o da un posto di lavoro.

Il web apre nuovi spiragli per chi ha voglia di mettersi in gioco. Le motivazioni di queste persone possono essere molteplici: chi ha perso involontariamente il lavoro, chi non vuole più sostenere i ritmi lavorativi imposti da altri, chi non vuole più essere sottoposto allo stress del lavoro associato alla vita di città, all’essere pendolare, alle dinamiche di ufficio. C’è anche chi ha necessità diverse, come far quadrare la vita familiare con quella lavorativa. È questo il caso di Silvia, di mamyonline.com che ha voluto inventarsi di nuovo per non sacrificare l’educazione dei propri figli e al contempo avere qualche soddisfazione professionale.

FREELANCE-LAVORARE-CON-IL-WEB

L’ESPERIENZA DI SILVIA DI MAMYONLINE.COM

Dopo una laurea e diverse esperienze lavorative, per Silvia era arrivato il momento di seguire i propri figli senza rinunciare a lavorare. Con l’appoggio di suo marito, ha deciso di lasciare il posto fisso che l’avrebbe tenuta lontana dalla famiglia per diventare freelance. Ha dunque rimesso insieme nozioni e conoscenze e ha iniziato nuovamente a studiare per rimettersi in gioco. In questo periodo storico, stare al passo con i repentini cambiamenti sia in ambito tecnologico che comunicativo è alla base per poter lavorare bene. Rinnovarsi ed approfondire devono un must per chi si cimenta nell’attività da freelance. Silvia ha fatto della sua tenacia la base per poter costruire l’attività da libera professionista e le soddisfazioni non si sono fatte attendere.

Per conoscere più approfonditamente la sua esperienza potete cercarla sul suo sito https://mamyonline.com/ . Se avete delle domande, sarà ben lieta di rispondervi sulla sua pagina Facebook.

ESSERE FREELANCE NON è PER TUTTI

È bene specificare che l’attività di freelance non è per tutti. Chi ha difficoltà ad organizzarsi in autonomia o ha sempre bisogno che qualcuno gli dica cosa deve fare, non è probabilmente la persona più adatta ad intraprendere la vita da freelance. L’autogestione della propria attività non deve sfuggire di mano e il procrastinare è distruttivo per chi lavora da solo. È bene non rimandare a domani quello che è da fare oggi, perché gli imprevisti sono all’ordine del giorno e potresti non avere il tempo di fare quello che avresti già aver fatto. È poi necessario avere i nervi saldi: è innegabile che se c’è un problema solo tu te lo devi risolvere, nessun altro lo fa per te. E poi non devi mollare mai. La tenacia deve essere fondamentale nel carattere di un freelance. Se hai paura di non farcela, se al minimo problema ti blocchi, se non credi veramente in quello che stai facendo, è meglio lasciar perdere prima di ritrovarsi in situazioni spiacevoli.

ESSERE FREELANCE: PRO E CONTRO

Detto che il ruolo di freelance non è per tutti, andiamo a vedere i pro e i contro per chi vuole provare a vivere da freelance.

I CONTRO:

  • Devi emergere fra i tanti tuoi concorrenti e devi far vedere ciò che vali e saperti vendere;
  • Devi rapportarti con i tuoi clienti direttamente, dal progetto al pagamento della fattura;
  • Non hai orari e potresti rischiare di lavorare la sera e il weekend;
  • Se sei un chiacchierone, potresti ritrovarti a parlare da solo;
  • Se soffri un po’ di solitudine, da freelance la situazione potrebbe aggravarsi.

I PRO:

  • Tu sei capo di te stesso! (Magnifico… ma non dimenticare di dirti cosa devi fare);
  • Non hai orari, puoi organizzarti la tua attività come meglio credi;
  • Non devi chiedere permessi o ferie a nessuno. Puoi decidere tu i tuoi momenti;
  • Puoi lavorare quando vuoi;
  • Puoi lavorare dove vuoi;
  • Le tue soddisfazioni lavorative solo solamente tue, sia a livello professionale che economico;
  • Il tuo futuro sei tu, crealo come vuoi!

FREELANCE: OGGI SI PUÒ

Crearsi un lavoro in autonomia, da libero professionista o freelance oggi è veramente possibile. E questo fenomeno è sempre più in espansione. Quando il posto fisso sarà visto come un miraggio, i freelance saranno sempre più diffusi ed esisteranno sempre meno uffici convenzionali, come li conosciamo oggi. Sempre più persone avranno possibilità di gestirsi la propria professionalità come meglio credono, risolvendo problemi legati al trasporto, al tempo, alla famiglia, allo stress. E ci sarà molta più professionalità, perché crescere, imparare ed approfondire saranno alla base di ogni singolo profilo professionale. Diventare freelance può essere l’obiettivo di chi ha voglia di aggiornarsi continuamente e di mettersi in gioco. Non è per tutti, ma è sicuramente la via per persone grintose che vogliono abbandonare la monotonia della propria vita per gestire la propria giornata come meglio credono.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *